Il futuro a due velocità dei treni in Europa

Il “partito del mentre” è una provocazione del giornalista Michele Serra lanciata vent’anni fa, all’indomani degli attentati dell’11 settembre 2001. L’intenzione era il sottolineare che, anche durante grandi tragedie, il processo decisionale della politica va avanti, spesso passando – inevitabilmente – in secondo piano rispetto alle prime pagine dei giornali, occupate da altro. In questo caso, “nel mentre” che il Coronavirus scuote l’Europa, si continua a lavorare per la mobilità ferroviaria del domani, ormai lanciata verso un futuro a più velocità. Continua a leggere

Il traforo del Gottardo: esempio di cooperazione italo-svizzera

In vista dell’apertura al traffico commerciale del traforo del Gottardo, ieri si è tenuto un ricevimento all’Ambasciata di Svizzera a Roma. La galleria di base, interamente dedicata al traffico ferroviario, è attualmente la più lunga del mondo, con i suoi 57 km a doppia canna, ognuna armata con un binario. Continua a leggere

Convegno “ll futuro dei corridoi della rete prioritaria europea di trasporto”

Due giornate ricche di spunti quelle appena conclusasi a Milano, per il convegno “Definire il futuro dei corridoi della rete prioritaria europea di trasporto” (24-25 ottobre 2016), organizzato dal Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE), con la collaborazione di Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato Italiane (FS) e Commissione Europea. Continua a leggere

Il Porto di Napoli nel contesto regionale, nazionale ed europeo

Da quando la nomina del Presidente dell’Autorità Portuale (AP) di Napoli è bloccata, ossia da due anni, i riflettori si sono accesi su quella che dovrebbe essere la più grande industria della città. Fondi europei persi, progetti di riqualificazione bloccati, problemi atavici come quello del dragaggio dei fondali si accavallano indistintamente: ma di cosa parliamo, esattamente, quando ci riferiamo al Porto di Napoli? Quale ente lo governa e in che contesto regionale, nazionale ed europeo va inserito? Continua a leggere