L’integrazione europea e il ruolo dei trasporti

Il 25 marzo 1957, esattamente 64 anni fa, i rappresentanti di Belgio, Repubblica Federale Tedesca, Francia, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi firmarono il Trattato di Roma, con cui fu istituita la Comunità Economica Europea (CEE). Nel preambolo del Trattato era enucleata la volontà dei sei “padri fondatori” nel porre le fondamenta di un’unione sempre più stretta tra i popoli d’Europa per garantire il progresso economico e sociale dei singoli Stati mediante azioni comuni, eliminando le barriere che avevano diviso fino a quel momento l’Europa – anche a livello trasportistico. Continua a leggere

Il miracolo spagnolo

Esattamente 160 anni fa, il 21 febbraio 1861, calava il sipario sul Regno delle Due Sicilie. Una storia breve, con soli 45 anni di vita (il Regno fu fondato nel 1816), ma che affonda le radici in un rapporto fra la città partenopea e la penisola iberica molto profondo tutt’oggi presente, al punto che i nuovi treni in arrivo sulle linee metropolitane partenopee saranno tutti prodotti in Spagna. Continua a leggere

Il futuro a due velocità dei treni in Europa

Il “partito del mentre” è una provocazione del giornalista Michele Serra lanciata vent’anni fa, all’indomani degli attentati dell’11 settembre 2001. L’intenzione era il sottolineare che, anche durante grandi tragedie, il processo decisionale della politica va avanti, spesso passando – inevitabilmente – in secondo piano rispetto alle prime pagine dei giornali, occupate da altro. In questo caso, “nel mentre” che il Coronavirus scuote l’Europa, si continua a lavorare per la mobilità ferroviaria del domani, ormai lanciata verso un futuro a più velocità. Continua a leggere

Inquinamento, clima e Coronavirus: il rischio di un circolo vizioso

Dopo quasi due mesi di lockdown per contrastare il diffondersi del Coronavirus, l’Italia e gran parte dell’Occidente si avviano alla cosiddetta “Fase 2”, attraverso una graduale riapertura delle attività produttive e ricreative. Recenti evidenze hanno mostrato come uno dei nodi più complessi dei nuovi scenari post-COVID sarà senza dubbio l’inquinamento, con il conseguente tema dei trasporti collettivi. Continua a leggere

Napoli come Medellín: l’importanza del trasporto pubblico

Pur avendo poco più di 30 anni, credo di poter dire di aver visto tante città, per turismo o vivendoci: in ognuna di esse, per passione e, più tardi, per deformazione professionale, ho sempre preso i mezzi pubblici, osservandone la ratio, la segnaletica, l’efficienza e la pulizia.

Continua a leggere

Chernobyl, o l’elogio della competenza al servizio della collettività

Lunedì 8 luglio 2019 si è conclusa la mesa in onda italiana di una miniserie in 5 puntate, Chernobyl, considerata da più parti un evento. Avevano ragione: ci sono film, o serie TV, che hanno poco a che fare col cinema in senso esteso, ma sono paragonabili ad opere religiose o civili.  Continua a leggere

Le Universiadi a Napoli e la loro portata storica

Forse non è chiara la portata della XXX Universiade, l’evento che toccherà Napoli e la Regione Campania da martedì 2 a domenica 14 luglio 2019.

Continua a leggere

G7 dei Trasporti di Cagliari: discorso di chiusura del Ministro Delrio

Con la conferenza stampa finale del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, si è concluso il G7 dei Trasporti di Cagliari. Il Ministro si è detto molto soddisfatto, e che la dichiarazione finale rappresenta un grande risultato. Continua a leggere

G7 dei Trasporti di Cagliari: presentazione startup sociale “Mario Way”

Continuano i lavori del G7 dei Trasporti, ospitato nella ex Manifattura Tabacchi di Cagliari. Durante la seconda sessione dei lavori, gli Stati membri hanno presentato le loro best practices. Per l’Italia ha parlato Mario Vigentini, co-fondatore della startup a vocazione sociale “Mario Way”. Continua a leggere