Lo sviluppo della Linea 6 per una città più “larga”

Pochi giorni fa è stato inaugurato il collegamento sotterraneo fra il porto e la stazione del metrò di piazza Municipio, fondamentale per lo scalo marittimo con più passeggeri in Italia (dopo quelli dello Stretto di Messina). Il tunnel ha anche un altro scopo: sarà infatti l’interscambio fra Linea 1 e Linea 6 quando, fra un anno, la nuova metropolitana entrerà in servizio (5,5 km per 8 stazioni). Ne ho parlato giovedì 20 luglio 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Trasporti a misura di turista

A prescindere da quanto avvenuto sul campo, Napoli aveva già vinto un suo scudetto. I successi calcistici hanno coronato il momento eccezionale che vive la città. Ne ho parlato venerdì 30 giugno 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Concludere l’epoca della street art imposta

Napoli è notoriamente la città degli eccessi e dei contrasti. Troppo mare, troppo sole, troppo buon cibo, troppa bellezza, forse perfino troppa festa scudetto (così dicono), ma anche troppa povertà, troppa violenza, troppa disorganizzazione. Ultimamente, anche troppi murales. Ne ho parlato giovedì 15 giugno 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

FlixBus e la sfida nell’Italia “senza corrente”

Un’Italia dimenticata, ma che invece esiste, produce, viaggia. E’ la fotografia di chi oggi si muove in bus, un settore che sulla media-lunga percorrenza le normative europee hanno demandato al mercato. Gran parte dell’Italia centro-meridionale, con i suoi storici squilibri infrastrutturali, si affida a questo mezzo di trasporto. Ciò nonostante, l’attenzione dei decisori pubblici è scarsa e solo recentemente, grazie anche all’arrivo di operatori internazionali come FlixBus, il tema sta guadagnando spazio nelle agende dei politici. Ne ho parlato lunedì 29 maggio 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno – L’Economia. Continua a leggere

Gli studenti in tenda chiedono più trasporti

E’ ben chiaro il senso di emergenza che restituisce una tenda. Frane, smottamenti, terremoti: ogni anno nella fragile Italia tanti sono gli sfollati, come in questi terribili giorni con l’alluvione in Emilia-Romagna. Per questo è d’impatto il simbolo scelto dagli studenti che protestano accampati contro il caro affitti. Un paragone forte, un dissesto sociale più che idrogeologico, ma che restituisce un senso di precarietà sul futuro del Paese. Ne ho parlato mercoledì 24 maggio 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Grazie Giro per il nuovo asfalto

Le spettacolari immagini del Giro d’Italia a Napoli, con un sinuoso sciame di ciclisti lungo percorsi panoramici, hanno fatto sì che la tappa partenopea fosse indicata come la più bella della competizione – e non si fa fatica a crederlo. Ne ho parlato mercoledì 17 maggio 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Campioni, ma non per i trasporti

Dopo qualche giorno di suspense, è arrivato il terzo scudetto. Una gioia collettiva ha invaso le strade di una città che si identifica appieno con la propria squadra. Anche in questo caso, Napoli è un’eccezione nel panorama europeo, essendo uno dei pochi grandi centri urbani ad avere un solo team di calcio. Ne ho parlato mercoledì 10 maggio 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Trasporti e cultura, binomio necessario

La politica è il regno del possibile. Succede così che la prima donna Presidente del Consiglio non venga dai progressisti, ma dalla destra. Innescando un rinnovamento a sinistra, con la nomina di Elly Schlein alla guida del Partito Democratico. Accade poi che, in un Governo a trazione nordista, sia Ministro della Cultura uno dei pochi meridionali presenti: il partenopeo Gennaro Sangiuliano. Ironicamente, proprio Napoli non ha un Assessore al ramo, al pari della Regione Campania dove mancano anche i responsabili di cruciali materie come Sanità e Trasporti: ma questa è un’altra surreale storia. Ne ho parlato mercoledì 5 aprile 2023 sul Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere

Più trasporto per contrastare marginalità e criminalità

La visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Casal di Principe per la Giornata in memoria delle vittime innocenti delle mafie è stato un fortissimo segnale verso un territorio che, in anni non lontani, ha vissuto una pericolosa solitudine. Se è vero che nessun uomo è un’isola, è parimenti vero che nessuna comunità può sopravvivere a lungo contro il malaffare se resta chiusa in sé stessa. Ne ho parlato martedì 28 marzo 2023 sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Continua a leggere